Da multifannullone a fancazzista laborioso di N. Losito

Pubblicato: 14/09/2014 in Appunti di scrittura, freddure, fumetti, Libri, Signor Giacomo, Società, umorismo
Tag:, , ,

Giacomo Multifannullone

… e poi uno non dovrebbe incavolarsi…

Molti pensano che noi, uomini a riposo con una pensione maturata abbastanza dignitosa, non facciamo un cappero tutto il santo giorno. Ebbene, questa è la falsa e tendenziosa opinione che circola fra gli amici che sono in attività e ancora faticano da mattina a sera.

Balle! Senza tema di smentite, affermo che la suddetta considerazione è falsa, se riferita al sottoscritto…

Il mio fancazzismo è sempre stato laborioso e laboriosissimo lo è stato in quest’estate (di cacca) che volge al termine.

Se avete un attimino di pazienza, vi spiego perché non sono un multifannullone.

Mia moglie – un vero tesoro – vi confermerà che, benché in vacanza, ho tenuto in ordine il nostro grande prato all’inglese; ho coscienziosamente raccolto – giorno per giorno – le foglie cadute sul viale dei tigli che impreziosisce la nostra casa di campagna; ho combattuto strenuamente la mia battaglia contro milioni di formiche nane che quest’hanno hanno proliferato in modo abnorme (quasi a livello di calamità biblica!) e, infine,  ho fatto un’ora di ginnastica tutte le mattine per tenere in forma mente e corpo.

Infatti, a dispetto di una stagione estiva sgradevolmente autunnale (per chi non lo sapesse, passo il mio tempo libero nella pianura bergamasca a ridosso di un gruppo montagnoso piuttosto importante e qui ha piovuto quasi tutti i giorni!) ho perso la bellezza di cinque chili, tornando così al peso forma di quando anch’io ero in attività da mattina a sera.

Ma non è tutto, in questi mesi ho lavorato fino a tarda notte al computer, e ho realizzato il sogno della mia vita: mettere in Rete tutte le mie cinque opere letterarie, rendendole, in questo modo, fruibili in aeternum per tutti.

Dunque, la mia lunga assenza dal web è stata “letterariamente” proficua o, usando una difficile metafora (cfr. sinestesia), direi che la mia lunga assenza dal blog ha avuto il calore e il colore della “Grande Letteratura”. A bocca aperta

Su questo mi fermo. Il seguito alle prossime puntate, se avrete la bontà di ascoltarmi ancora. Vi parlerò dei miei libri e di come sono nati. Per finire con un sorriso questo mio post di re-inizio, eccovi una vecchia striscia del Signor Giacomo:

Striscia90a

Un cordiale saluto a tutti gli amici.

Nicola

P.S. L’omino dormiente è il mio alter ego, lui sì – un pochino -  scansafatiche…

Annunci
commenti
  1. Silvia ha detto:

    Bravo, hai fatto bene, bentornato e a presto! 🙂

  2. asfodelo50 ha detto:

    Bentornato! Restiamo in attesa di quanto promesso! Un caro saluto! Luigi Maria.

  3. stravagaria ha detto:

    Bentornato!!! Felice che la tua estate sia stata proficua, piovosa lo è stata per tutti, per me senza dubbio giacché Monza non dista granché dal luogo che descrivi 😉

    • Nicola Losito ha detto:

      Io abito a Milano. Scappavo dalla campagna bergamasca sperando che in città ci fosse il sole e invece trovavo tempesta anche lì. Insomma ho preso acqua dappertutto… 😀
      Per fortuna settembre pare fare giudizio.
      … e così si ricomincia. Aspetto di leggere le tue belle recensioni.
      Un caro saluto.
      Nicola

  4. tramedipensieri ha detto:

    E viva!
    …che hai capito…il Sig. Giacomo intendevo!! 😀 😀 😀

    • Nicola Losito ha detto:

      … beh, per traslazione di amorosi sensi, Giacomo mi passerà un pizzico del suo evviva. 😀
      Hai passato un’estate piovosa anche tu?
      Sulla Sardegna ho notizie contrastanti. C’è chi è stato fortunato, altri invece… hanno avuto acqua e vento come me!
      A presto.
      Nicola

      • tramedipensieri ha detto:

        Ciao Nicola, Sig. Giacomo in fondo è una bravissima persona e, penso, che condividerà volentieri l’entusiasmo 😉

        A dir la verità abbiamo avuto estati migliori, decisamente.
        Non mi lamento, Settembre ci sta facendo recuperare. Al mare si sta divinamente.
        La folla si è diradata…e c’è uno spazio incredibile.

        A presto
        e bentornato 🙂

        .marta

      • Nicola Losito ha detto:

        A ben vedere anche qui da noi il tempo è migliorato. C’è un bel sole, anche se di mattina e la sera fa frescolino. E’ già arrivato il tempo di tirare fuori i golf.
        Grazie per la tua visita e la tua simpatia.
        Nicola

  5. sguardiepercorsi ha detto:

    Bentornato! Mi fa piacere tornare a leggerti… 🙂

  6. Mauro Poggi ha detto:

    Bentornato Nicola!

  7. simonaventurini73 ha detto:

    Speravo davvero in questo ritorno ed eccomi accontentata, alla fine di questa strana estate (non caldissima, è vero, ma per me, al mare in terra Toscana, non così piovosa…)

    Simona

  8. PindaricaMente ha detto:

    Che bello rileggerti!
    Mi sono spesso chiesta che fine avessi fatto e ora ho avuto le risposte.
    Bentornato!

  9. anna maria liuzzi ha detto:

    non te la prendere, anche alle casalinghe danno del fancazzista e invece…
    E comunque: che gioia ritrovarti!
    annamaria

    • Nicola Losito ha detto:

      Cara Annamaria, felice anch’io di risentirti. Hai visto cosa è successo in Puglia? Grossi danni a Peschici, il paese di mio padre e dove da bambino passavo parte delle vacanze estive.
      Non ho memoria di un’estate così brutta.
      Un caro abbraccio.
      Nicola

      • anna maria liuzzi ha detto:

        ero da mia madre, nelle vicinanze, quella settimana. e mia nipote, con due bimbi piccoli e uno in arrivo, era in vacanza a Peschici ed è scappata di notte: una notte da incubo che non dimenticherà facilmente. spero che la nostra gente impari, come tutti noi dovremmo, a rispettare di più il territorio per difendersi al meglio dagli eccessi della natura. un abbraccio affettuosissimo.
        annamaria

      • Nicola Losito ha detto:

        Dici bene. L’incuria con cui abbiamo trattato il territorio è davanti agli occhi di tutti, ma sembra che non ci siano mai i soldi per intervenire in prevenzione. Quando va bene (cioè quasi mai) si cerca di riparare i danni.
        A volte, però, ci sono bombe d’acqua o terremoti imprevedibili. Purtroppo certe zone del nostro paese sono geologicamente messe malissimo. E lì lo Stato non dovrebbe permettere di costruire case o altro.
        Contraccambio di cuore l’abbraccio.
        Nicola

  10. roceresale ha detto:

    Bentornato sìiiiiiii!

  11. Pasquale Puglisi ha detto:

    Ciao Nicola, bentornato tra noi, sono contento di tornare a rileggerti. Un abbraccio

    • Nicola Losito ha detto:

      Carissimo Pasquale,
      riprendere a colloquiare con gli amici è stata la ragione fondamentale che mi ha spinto a riaprire il blog.
      Grazie per essere ancora qui.
      Un cordiale saluto.
      Nicola

  12. TADS ha detto:

    hai perso un chilo a libro,
    un ottima media 😉

    • Nicola Losito ha detto:

      Carissimo TADS, hai centrato in pieno il problema.
      Per ogni libro che ho scritto negli anni non ho guadagnato soldi ma un chilo di grasso a botta. 😀
      Quest’estate, avendoli trasformati in e-book, mi sono sgravato di colpo di cinque chili.
      Siccome ho deciso di deporre la penna per sempre, dovrei restare fisso su questo peso… anche se avrei preferito dimagrire un po’ di più.
      Pare che scrivere post su WordPress non faccia né ingrassare né dimagrire, quindi proseguire in questa nuova avventura non migliorerà affatto il mio fisico.
      Vale la pena, allora, darsi tanto da fare? 😀 😀
      Un cordiale saluto.
      Nicola

      • TADS ha detto:

        scrivere post su WordPress serve per far ingrassare/dimagrire la mente 😀

      • Nicola Losito ha detto:

        Ahahahah, dunque mi conviene rimanere su questa piattaforma, con la speranza che il mio Q.I. migliori.
        Grazie per l’informazione.
        You are a very good guy! 😀
        Nicola

  13. prschifano ha detto:

    Bentornato! Ci mancavano i suoi post!!!

  14. rossodipersia ha detto:

    Non ho mai pensato che avresti battuto la fiacca dopo aver dismesso la giacca e sono felice di circondarti con le mie braccia!! Felice di trovarti. 🙂

    • Nicola Losito ha detto:

      Grazie, cara amica.
      Il tuo commento lo farò leggere a mia moglie, chissà se si convince anche lei che non sono uno che batte la fiacca… 😀 😀
      Ricambio l’abbraccio.
      Nicola

  15. ludmillarte ha detto:

    ueilààà, che sorpresa la ripresa! 😉 che bello i cinque chili in meno, che preziosa l’ora di ginnastica quotidiana, la cura del tuo magnifico ‘prato’ di cui avevo letto e, ultimo ma non ultimo, il sogno realizzato delle tue cinque opere letterarie (1 kg in meno ad opera! 😉 ).
    carissimo saluto, a presto.
    Lud

    • Nicola Losito ha detto:

      Avrei preferito perdere due chili a opera, così sarei potuto rientrare nella taglia 52 e avrei messo in soffitta tutti i vestiti taglia 64 allargata in pancia… ahahahah
      Però mi accontento. La prossima estate andrà meglio. Con due ore di ginnastica al giorno al posto di una.
      Cordialissimi saluti.
      Nicola

  16. gianfranco ha detto:

    Caro NIK sono Gianfranco da …. Ardea e ti dico che NON sono affatto d’accordo con te!!! e sai perché ? Da quando sono in pensione (nov 1991) LAVORO il DOPPIO se NON il TRIPLO con tre figli, il primo babbo puoi tenere per qualche minuto il piccolo (splendido) dopo sei/sette ore passo a riprenderlo sono a un’ ora di viaggio da casa ! Il secondo amante della pesca il sabato e la domenica a fare il mezzo marinaio sul motoscafo così lui pesca tranquillamente , il terzo … tecnologico dammi una mano su questo programma, poi il giardino da curare, le auto da verificare bolli , assicurazioni, manutenzione etc, i rubinetti che gocciolano, i tre Computer da aggiornare, e poi ect,etc,basta così altrimenti ti metti a piangere e dulcis in fundo … TUA CUGINA non gli sta bene mai niente!! perché entri dalla cucina e non dal salone, perché non vai al bagno di sopra invece di usare quello a piano terra , e qui mi fermo
    Caro NIK sai che ti dico mi sono accorto di essere stato un FANCAZZISTA quando con cravatta e camicia dirigevo 120 persone e il ..sole splendeva, te saludi come dite a Milano
    ciaooooooooooooooooooo gianfranco

    • Nicola Losito ha detto:

      Carissimo Gianfranco,
      a noi poveri uomini sposati non vengono mai riconosciuti i mille lavori che facciamo per le nostre signore e per i nostri figli. 😀
      Veniamo redarguiti se osiamo sederci davanti al pc o alla Tv mentre le nostre mogli preparano pranzo e cena.
      Io non ho nipoti mentre tu ne hai parecchi: non è lavoro spupazzarli e farli giocare?
      Io mi spupazzo tutto il santo giorno il cane di mia figlia e sopporto con grande abnegazione nel mio studio le sue puzzette, le abbaiate furiose per ogni mosca che si muove dietro l’uscio di casa e raccolgo la sua cacca quando lo porto ai giardinetti.
      Non è lavoro questo?
      A Marisa non va bene niente di quello che fai? Chicca è uguale.
      Siamo due martiri e, di sicuro, andremo in paradiso. 😀 😀
      Amen.
      Un carissimo saluto a tutta la tua tribù.
      Nik

  17. Ciao Nicola,

    ben tornato! Mi mancavano i tuoi post!

    E noi hai perso la tua verve cosa molto importante per tutti noi che siamo tuoi fan.

    A presto,

    Federico

  18. Francesca ha detto:

    Ahaha Nicola… m’hai fatto venire in mente un mio amico carissimo, che dice sempre alla moglie di essere stanco la sera, in fin dei conti – dice – “è tutto il giorno che sono in pensione”… e sai cosa, ha ragione! è sempre impegnatissimo, praticamente un factotum… Sicché ti capisco, conoscendo lui, ma a giudicare da quel che racconti è stato un periodo pieno pieno. Sono contentissima di risentirti così 😀 un abbraccio te lo meriti proprio!

    Francesca

    • Nicola Losito ha detto:

      Cara Francesca,
      tu sì che capisci e sai apprezzare il lavoro fisico e intellettuale che noi, uomini in pensione, maciniamo tutto il santo giorno! 😀
      Diamo l’idea di essere dei fannulloni mentre, in realtà, ci diamo parecchio da fare: solo che i nostri lavori (soprattutto quelli intellettuali…) vengono, in genere, tacciati come “perdite di tempo”.
      Sarà anche vero, qualche volta. Nel mio caso particolare, anche quando dormo in poltrona, il mio cervello lavora sodo. 😀
      A parte gli scherzi, visto che nessuno mi obbliga, sbrigare qualche faccenda domestica mi diverte e mi rilassa. E faccio felice mia moglie!
      Contraccambio l’abbraccio.
      Nicola

  19. fulvialuna1 ha detto:

    Ritorno alla grande, graditissimo e con una striscia che la dice lunga sul tuo genio…

  20. gelsobianco ha detto:

    Che bello riaverti qui!
    E’ necessario sorridere oggi.
    Tu riesci a portare una ventata di leggerezza.
    Abbiamo una realtà ben difficile e pesante.
    Quanto hai fatto durante la tua assenza dal web!
    Ti abbraccio, Nicola.
    🙂
    Grazie.
    gb

    • Nicola Losito ha detto:

      Grazie, Gelso Bianco.
      Parafrasando il titolo di un famoso film: oggi, visto come vanno male le cose in Italia, non ci resta che… sorridere, in attesa di tempi migliori.
      Sì, quest’estate, visto il maltempo, ho potuto dedicarmi – quasi a tempo pieno – a revisionare e trasformare in e-book tutto ciò che ho prodotto negli anni.
      Almeno così qualche piccola traccia di me resterà nell’aria.
      Ti abbraccio anch’io.
      Nicola

  21. sherazade ha detto:

    Bravo, bravo, bravo, fortissimamente bravo.

    sherabentornatoegrazieperavermelocomunicato

  22. sherazade ha detto:

    ps. io ho curato l’orto romano nel mio giardino con pomodori, erbette aromatiche tutte e sempre, e melanzane 😉 i meloncini nn son venuti 😦

    • Nicola Losito ha detto:

      Io non sono stato da meno: 20 prugne, tre ciliegie, un paio di chili di uva americana bianca e nera, lamponi e more in quantità industriale. 5 cachi sono in fieri…
      Insomma, l’anno prossimo farò di meglio.
      Per l’ortaglia non sono ancora attrezzato. 😀

      • sherazade ha detto:

        chiedi pure 😉
        scordatti…fichi d’india una quindicina 😉

      • Nicola Losito ha detto:

        Azz! I fichi d’india te l’invidio proprio!
        Sono la mia passione.
        Qui al Nord non attecchiscono, altrimenti…
        Corro al supermercato a comprarne una confezione. 😀
        Da noi arrivano senza spine.

  23. remigio ha detto:

    Vedo che tutti ti scrivono “ben tornato”. Per me, che ti leggo la prima volta, sei un “ben trovato”, caro Nicola.

  24. doraforino ha detto:

    Caro Nicola, permettimi questo tono confidenziale, ma sai, assomigli molto al mio papà Nicola (che vigila dall’alto delle nubi). Condivido la tua tesi sull’essere sempre propositivi e dinamici anche in pensione, questo ci permette di vivere sempre con entusiasmo e fattività. Io, ex insegnante a riposo, ora che sono libera posso dedicarmi di più alle mie passioni, la poesia, il giardinaggio, amicizie e tanta lettura…
    Piacere di averti conosciuto!
    Dora

    • Nicola Losito ha detto:

      Cara Dora,
      se questa stagione della vita non portasse con sé tanti piccoli e grandi acciacchi, sarebbe deliziosa. Poter fare quello che più ci piace è impagabile.
      Io, al pari di te, la sto sfruttando al massimo.
      Cordiali saluti e arrivederci.
      Nicola

  25. tachimio ha detto:

    Solo ora scopro del tuo rientro e allora : bentornato caro Nicola. Isabella

    • Nicola Losito ha detto:

      Grazie, cara Isabella. Però, presto (9 ottobre) parto per un lungo viaggio alla scoperta della Cina insieme a un simpatico gruppo di amici.
      Ci risentiremo con più comodo al mio ritorno.
      Cordiali saluti.
      Nicola

      • tachimio ha detto:

        Mi pare di capire che tu sia uno che ama viaggiare.. Bè alla scoperta della Cina non ti seguirei troppo visto che non mi piace la loro cucina, tranne il riso alla cantonese e forse pollo alle mandorle. Un’amica dei miei figli c’è stata in viaggio di nozze e anche lei è rimasta colpita da quello che mangiano…. Certo in alberghi dove la cucina è internazionale non ci saranno problemi.E poi è talmente vasta che i panorami non mancheranno di certo.. Vi auguro che tutto sia secondo le vostre aspettative.. Divertitevi. Un abbraccio. Isabella

      • Nicola Losito ha detto:

        Cara Isabella,
        in Cina ci vado, tirato per i capelli, al seguito di amici che non hanno, come me, l’allergia al sesamo. Dovrò avere mille cautele per evitare di mangiare, serpenti, topi, grilli, scorpioni e insetti vari conditi non con l’olio d’oliva ma con olio di sesamo. Porterò con me antistaminico, cortisone e puntura salvavita. Non sto scherzando. Dalla guida che parla italiano mi farò scrivere un biglietto con la dicitura in cinese OLIO DI SESAMO = PERICOLO DI VITA da tenere ben in vista quando andremo nei ristoranti. In Italia da anni non vado più a mangiare dai cinesi perché sono già stato male un paio di volte. Avevo avuto l’assicurazione che loro non usano MAI olio di sesamo ma solo olio di semi… evidentemente tra i semi ci sono anche quelli a cui io sono allergico. E’ questa la mia sola paura. Per il resto credo che sarà un viaggio interessantissimo che tutti dovrebbero fare almeno una volta nella vita.
        Se tornerò vivo, racconterò le mie avventure.
        Un caro saluto.
        Nicola

      • tachimio ha detto:

        Ed io sarò qui in attesa. Ciao caro Nicola Ps dopo aver letto del tuo viaggio in Turchia prevedo il tuo resoconto cinese ”interessantissimo” ancor più del viaggio stesso.

  26. Giusyna ha detto:

    Un ritorno gradito a tutti 🙂
    P.S.: Chi a torto o a ragione, dice che i pensionati non hanno nulla da fare, di solito omette “beati loro”. 😀
    Non so voi, ma per me “non ho nulla da fare”, coincide con “terminati i doveri, finalmente faccio quello che più mi piace”, quindi il mio concetto di “da fare” e la mia gioia di fare, si sposerebbero benissimo con l’essere in pensione. 🙂
    Il che mi fa ripensare al papà di Natalìa Ginzburg, che diceva “chi si annoia non ha vita interiore” …. ma questa è un’altra storia 🙂 🙂

    • Nicola Losito ha detto:

      Hai ragione, cara Giusy. Chi arriva in buona salute alla pensione può dedicare le sue energie a fare tutto ciò che gli è stato impedito a causa dell’impegno lavorativo. E ora lo fa per il solo piacere di farlo e non perché è obbligato.
      Questo è il bello dell’essere “a riposo”.
      Cordiali saluti e a presto.
      Nicola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...