La Rubrica – 2 – di Nicola Losito

Pubblicato: 27/04/2016 in amicizia, Appunti di scrittura, commedia, curiosità, freddure, Società, umorismo
Tag:, , , ,

Uomo al telefonino1

E’ cosa nota, ormai, che mi hanno regalato (anche se non lo volevo) un nuovo telefonino e sapete pure che sto mettendo a punto la vecchia rubrica sia per sfrondarla dalle voci obsolete sia per aggiungere un cognome a nomi che si ripetono più volte ma con numeri telefonici diversi. L’esperienza (vedi Rubrica – 1) con la prima delle 5 Anna che ho in agenda è stata un completo insuccesso (si è incavolata e non mi ha voluto dire il cognome…). Oggi, armato di buona volontà, ci provo con la seconda Anna.

Driiin, driiin…

– Pronto, chi parla?  dice una voce femminile.

Anna? domando con una certa cautela.

– Sì, eccomi. Ciao Nicola bello! Qual buon vento ti ha spinto a telefonarmi?

– Oh, niente di particolare. Volevo farti un salutino e chiederti come stai.

– Sto abbastanza bene, grazie. E tu?

– Si tira avanti al meglio che si può. Sai alla mia età…

– C’è qualcosa che non va, Nicola? Non ti senti bene? Hai una voce strana, oggi.

– No, niente di che. E’ che mi hanno regalato un telefonino nuovo e sto cercando di sistemare la rubrica con i nomi e i cognomi corrispondenti. Quella vecchia è parecchio incasinata…

– Beh, non dovrebbe essere un grosso problema metterla in ordine. Lo facciamo tutti quando compriamo un telefonino nuovo. Cos’è che t’imbarazza?

– Ecco, tu sei la seconda Anna a cui telefono e ne ho ancora altre tre da contattare. Purtroppo con la prima è stato un vero disastro.

– Dai, non mi dire! Non l’hai riconosciuta? Non ti ha riconosciuto?

– Peggio. Lei mi ha riconosciuto subito.

– E tu?

– Metà e metà. Ricordavo la voce della tipa, ma non mi veniva in mente il cognome e quando gliel’ho chiesto, si è offesa e mi ha mandato a quel paese. Senza peraltro dirmelo, il suo cognome.

– Oh, povero Nicola, non hai fatto una gran bella figura!

– Già, la classica figura di m… Sai cosa faccio, allora? La registro come Anna l’incazzosa.

– Ahahahah, buona questa! Noi due, invece, ci conosciamo da anni, vero?

– Come no!

– Quindi il mio cognome te lo ricordi?

…certo che sì… le dico, quasi sicuro di avere individuato la mia interlocutrice.

– Come vanno le cose in famiglia? domando con il chiaro intento di approfondire il discorso sul suo cognome.

– Come al solito. Marco, grazie al cielo, è sempre sommerso di lavoro e Giovanna si è appena fidanzata.

Chi sono Marco e Giovanna?!  – penso tra me e me – Chi c…. è, allora, l’Anna con cui sto parlando?  Cerco di nascondere il mio sconcerto affrettandomi a dirle:

– Ottimo per Marco, visti i tempi che corrono. E fa le mie congratulazioni a Giovanna!

– Certamente!

A questo punto capisco di essere nei pasticci e non so più come procedere.

– …

– Bene, Nicola, se non hai altro da raccontarmi, ti saluto. Dai un bacio a Chicca da parte mia… e buona fortuna con la tua rubrica!

– Click!

– …

– …

– Accidentaccio!  Pazzo furioso

******

Secondo voi, Nicola riuscirà, prima o poi, a ricordare il cognome dell’Anna numero due o sarà costretto, come sempre, a rivolgersi a sua moglie?

Alla prossima.

Nicola

Annunci
commenti
  1. Rosanna ha detto:

    Sempre divertente leggerti! Immagino che dovrai rivolgerti alla tua ‘preziosa’ Chicca. Abbracciala da parte nostra e un caro saluto a te RaRo

  2. sherazade ha detto:

    Ti vedo messo maluccio 😰 … pare dalla conversazione che questa Anna numero 2 ti conoscesse molto bene ! come fai a non ricordarti il cognome con tutti i dettagli che ti ha dato?
    Il mio consiglio a questo punto sarebbe di non trascrivere tutti i numeri se non quello del medico del fiscalista del ristorante e per il resto aspettare di ricevere le telefonate per registrare i nominativi doppi o tripli o..
    Che ne pensi ?
    Sherabientot

    • Nicola Losito ha detto:

      I due neuroni che mi rimangono in testa si rifiutano di ricordare due cose: i cognomi delle persone che conosco e i nomi delle strade della mia città. La mia è una memoria visiva ed è questa che mi salva se devo girare per Milano.
      Il fiscalista mi invia tutto per mail, al ristorante vado poco perché mia moglie è un’ottima cuoca, e il medico, meno lo vedo e meglio sto… 😀
      Per quanto riguarda il telefonino, potrei benissimo farne a meno: pochissimi mi telefonano. Chissà perché? 😀 😀
      Ciao Shera!
      Nicola

      • sherazade ha detto:

        Al ristorante si va per fare riposare l’ottima cuoca nn credi sarebbe ‘carino’ ???

      • Nicola Losito ha detto:

        Non bisogna esagerare con il ristorante, non vorrei che Chicca perdesse la mano in cucina… 😀 😀 😀

      • sherazade ha detto:

        Negrerio!

      • Nicola Losito ha detto:

        Negriero io? Ma no! Io lotto per la conservazione della specie “moglie in cucina! che, alla stregua dei panda, è in via d’estinzione. 😀 😀
        Ora ai fornelli c’è la tendenza di piazzarci degli uomini (vedi i grandi chef della TV…): questo sì che non è carino…
        Noi uomini non abbiamo la stessa sensibilità per le dosi e i sapori delle le nostre amatissime signore.
        Parola di esperto delle nuove regole di bon ton. 😀
        Ciao!
        Nicola

  3. stravagaria ha detto:

    Nooo 😀 povero Nicola! Secondo me devi far sentire la voce dell’ignota numero 1, 2, 3, 4 e 5 a tua moglie, immagino che almeno alcune voci in rubrica saranno di persone che conoscete entrambi e le donne di solito ricordano meglio i nomi e le vicissitudini delle parentele altrui. Potrebbe aiutarti a risalire al volto e se non proprio al cognome a un qualche dato per classificarle. Magari ha persino in rubrica qualcuna di queste Anna… Buon lavoro!

    • Nicola Losito ha detto:

      Chicca e io abbiamo fatto un patto solenne: io porto fuori la pattumiera, faccio fare il giretto al cane di mia figlia per i suoi bisognini; lei risponde a tutti i telefoni di casa. Lei è più giovane di me di due anni e ha una memoria prodigiosa. Ci completiamo bene, non ti pare? 😀
      Un cordiale abbraccio.
      Nicola

  4. La il@ ha detto:

    ..ma sei un disastro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 😀 😀 😀

  5. ili6 ha detto:

    Imbarazzante! Mi capita di non ricordare nomi di compagni di scuola o ex alunni, ne ho già avuti troppiiiiii, e quando li incontro mi arrampico sugli specchi per evitare di far capire. Ma sono convinta che, nonostante i miei sforzi, si capisca benissimo la mia pessima memoria.Ahimè!

    Prova a chiamare le “Anna” da un altro telefono con voce contraffatta :Pronto, parlo con la signora Anna Bianchi? Se sei fortunato ti risponderà -No, con Anna Rossi. Se invece non lo sei, inventa una scusa, un database comunale da aggiornare, ad esempio, e spiega che ci sono i numeri in disordine -Quindi questo numero corrisponde alla signora Anna come?
    Se non ottieni risposta cancella tutte le Anna e se qualcuna ti chiamerà chiedi il cognome, altrimenti non ci sarà più motivo di tenere un elenco morto.

    • Nicola Losito ha detto:

      Ah, come ti capisco! Dover ricordare nomi e cognomi di ex alunni e di compagni di scuola deve essere terribile, oltre che imbarazzante quando li confondi! Chiamare Pierino un Pico della Mirandola è una gaffe imperdonabile… 😀
      Grazie per la dritta: mi fingerò uno dei tanti che chiamano dai call center per ottenere le informazioni che mi mancano…
      Ma, forse, la cosa migliore, a questo punto, è quella di cancellare tutte le Anna che mi ritrovo in rubrica. 😉
      Alla prossima!
      Nicola

  6. Silvia ha detto:

    Ma nemmeno con i nomi dei parenti ti ricordi????? Sei proprio impossibile! 😛

    • Nicola Losito ha detto:

      Con i parenti è ancora peggio! Ne ho così tanti che è facilissimo confondersi. Oltretutto, essendo io del Sud, molti di loro hanno lo stesso nome e cognome! 😀
      Nicola

  7. Sissa ha detto:

    E’ la cugina, testimone di nozze e madrina di uno dei figli. Quando Chicca lo rivela e soprattutto quando si accorge che Nicola non aveva capito e non ha riconosciuto la voce organizza con i flgli un mega cenone in cui l’ospite principale e’ un neurologo geriatra per una prima visita informale e osservare il paziente nel suo ambiente naturale. L’esito della serata e’ una lunga notte al pronto soccorso perche’ il medico anzianotto ha una sorta di collasso. Li’ la cugina testimone nonche’ madrina Anna e’ di turno e accoglie il gruppo con un gioviale “Ehila’ Nicola… la tua rubrica? Non e’ che mi hai raggiunto qui per sapere come e’ il mio cognome, vero? Beh… se cosi’ fosse dovrai aspettare che finisca di visitare il paziente appena arrivato. Ah ciao Chicca. Vi faccio sapere subito”. Si gira velocemente ed entra nell’ambulatorio. Tu non fai in tempo a vedere il cartellino con il cognome. Ma un altoparlante gracchiante chiama “La dottoressa Anna De Amicis al numero 3 con urgenza”. Mentre lentamente il neurologo viene rianimato, tu registri subito il suo cognome. Il dottore se la cavera’ senza gravi danni, ma per parlare riuscira’ a pronunciare solo le prime tre lettere di ogni parola dando cosi’ vita ad un nuovo linguaggio che spopolera’ sui social e su twitter.
    Buo ser buo div. Sal car

    • Nicola Losito ha detto:

      Cara Sissa,
      praticamente tu pensi che sono diventato un caso clinico. Beh, rimanga fra noi, in casa lo pensano già in molti anche se non me lo dicono chiaramente in faccia. Tu che sei una cara amica (a proposito, come fai di cognome?), sei più diretta e non vai troppo per il sottile… 😀
      In effetti ho deciso di prendere dei provvedimenti drastici per salvaguardare la mia mente stanca ormai a un passo dall’Alzheimer: ogni mattina mangio una mela che, come tutti sanno, leva il medico di torno, bevo due bicchierini di ovomaltina e faccio dieci minuti di cyclette.
      Non sono migliorato molto come memoria, però sono in forma fisica perfetta.
      Cicca, cicca.
      Nicola

  8. mariella1953 ha detto:

    chiedi a tua moglie se una sua conoscente ha due figli che si chiamano Marco e Giovanna!

  9. giselzitrone ha detto:

    Grüße und ein schönes Wochenende gruß Gislinde

  10. giselzitrone ha detto:

    Danke liebe Grüße Gislinde

  11. sguardiepercorsi ha detto:

    Punterei sulla moglie… 😉 🙂

  12. kkkkkkkkkkkkkkk… Que confusão….Adorei…

  13. Giusyna ha detto:

    Io consulterei la Signora Chicca, senza esitazioni 😀 😀

  14. Beh, se non ti ricordi il suo cognome puoi sempre inquadrarla come Anna, la Gentile.

    Alla fine la tua rubrica ricorderà un libro di storia, caro Nicola.

    • Nicola Losito ha detto:

      E’ un buon consiglio. Vorrà dire che la mia rubrica telefonica sarà priva di cognomi ma densa di aggettivi più o meno gradevoli 😀
      Un caro saluto, Federico.
      Nicola

  15. tramedipensieri ha detto:

    “Anna come sono tante Anna permalosa
    Anna bello sguardo
    sguardo che ogni giorno
    perde qualcosa…”

    🙂 🙂 🙂 🙂
    ciao Nicola!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...