Tota erras via – Divagazioni d’inizio d’anno di Nicola Losito

Pubblicato: 07/01/2016 in Appunti di scrittura, cultura, curiosità, discussione, memoria, psicologia, Società, umorismo
Tag:, , , , , , , ,

Per quei pochi amici che non conoscono il latino e, per introdurvi subito nell’esprit lieve del post odierno, questa potrebbe essere la traduzione del titolo: Tota erras via = Non ne imbrocchi mai una.

Per evitare equivoci, la persona che non ne ha mai azzeccata una in vita sua sono io. Vogliamo brevemente approfondire questo discorso?

A detta di molti ero nato con il numero necessario e (forse) sufficiente di neuroni per poter studiare e riuscire facilmente a laurearmi nei dovuti tempi. Ma qual è stata la facoltà universitaria che scelsi alla fine del liceo scientifico? Optai per Ingegneria Elettronica, cioè una branchia scientifica, quando in realtà io amavo tantissimo leggere e scrivere, dal momento che, più che divertirmi con i numeri, la mia mente viaggiava spesso e volentieri nel variegato mondo della fantasia.

Errare Umanum Est

Dopo una lunga, onesta, quanto anonima carriera in un mondo lavorativo dove è  importante saper usare più le mani che il cervello (o al più, dove il cervello è usato in massima parte per guidare le mani e le gambe), una volta entrato in pensione, ho creduto di potermi finalmente dedicare, anima e corpo, a quella che supponevo fosse la mia vera attitudine, cioè affrontare con gioia e intima soddisfazione il mondo letterario. Per mia libera scelta ho speso un certo numero di anni della terza età scrivendo libri che avrebbero dovuto regalarmi – in vecchiaia – quella fama che mi era stata negata in gioventù per colpa di un’errata valutazione delle mie effettive capacità mentali.

Niente di più sbagliato.

La tanto agognata fama letteraria non è arrivata, così, dopo alcune cocenti delusioni, ho scoperto che, in realtà, avevo avuto maggiori soddisfazioni a praticare l’ingegneria piuttosto che passando le mie senili giornate a scrivere libri che, pur avendo un certo intrinseco valore, ben pochi avrebbero mai letto. Ciò significa che, ancora una volta, non ne avevo imbroccato una, pur conoscendo a memoria le geniali dritte di quest’antico volume che troneggia nella mia biblioteca:

Infallibilità

Un altro grosso errore della mia vita è stato l’avere creduto (e sostenuto) di essere un fine psicologo, cioè un uomo in grado di capire immediatamente la personalità della gente con cui entravo in contatto e di intuirne, in anticipo, mosse e contromosse. In realtà quelle persone agivano in un modo  – quasi sempre – diverso da come avevo supposto io.

Cioè anche in questo caso ho sbagliato tutto.

Alla mia età, non essendo possibile tornare indietro, è arrivato il momento di dare un’ultima chance a me stesso. Dal 2016 in poi intendo passare il tempo che mi resta godendomi la vita senza pensare più in grande, affrontando in allegria qualsiasi iniziativa che la mia feconda mente voglia, da oggi in poi, escogitare. Sbagliato o giusto, sciocco o intelligente ciò che farò in futuro, da parte mia non ci saranno recriminazioni o pentimenti. Ci riuscirò a comportarmi con così tanta libertà di pensiero?

Beh, comunque provarci non costa nulla.

Termino questo mio pistolotto d’inizio d’anno raccontandovi cosa è successo mentre festeggiavo con amici di vecchia data l’arrivo del 2016: ai primi fragorosi petardi scoppiati allo scoccare della mezzanotte, il cane di una mia simpatica ospite ha fatto un’enorme cacca nell’ingresso del mio appartamento.

Quanto è accaduto significa che nel 2016 avrò grande fortuna o, al contrario, sarà un anno di m… ?

Visto che finora sono stato uno che tota erras via… non mi azzardo a fare previsioni. Vada come vada, vi chiedo una gentilezza:

Non dare consigli1

A spingermi a questo importante cambio di vita è stato un fantastico pensiero di Confucio: “Quando incontrerai qualcuno persuaso di sapere tutto e di essere in grado di fare tutto, non potrai sbagliare: costui è un imbecille.”  Sorriso A bocca aperta Occhiolino

Buon e allegro 2016 a tutti!

Nicola

 

 

Annunci
commenti
  1. quarchedundepegi ha detto:

    Guai se non sbagliassimo!… sarebbe una catastrofe.
    Mi guardo bene dal darti consigli, però ti dico che… mi sembri in gamba.
    Anche i Grandi non sono mai contenti!
    Buona Giornata.
    Quarc

    • Nicola Losito ha detto:

      Ciao Quarc,
      Hai ragione. Anch’io rivendico il diritto di sbagliare. Questo è il solo modo per crescere. Alla mia età forse è un tantino tardi per migliorare, però, tentando strade nuove, può essere divertente percorrere l’ultimo tratto di percorso che mi aspetta. 😀
      Un cordiale saluto.
      Nicola

      • quarchedundepegi ha detto:

        Per prima cosa non credo tu sia così vecchio… penso di esserlo di più io. In secondo luogo ogni età può permetterci di fare dei progressi.
        Quarc

      • Nicola Losito ha detto:

        Anagraficamente sono anziano, ma lo spirito è giovane e quindi posso ancora migliorare… 😀
        Nicola

      • rpapac ha detto:

        Anch’io sbaglio, ma ho un grande pregio: cerco di correggermi sempre. Mi abbatto per un po’ e poi mi riprendo cercando di trovare una soluzione. E che dire se non che a volte la trovo e a volte no?

      • Nicola Losito ha detto:

        Come ha detto Confucio, solo gli imbecilli sanno tutto e non sbagliano mai.
        Tutti sbagliamo qualche volta. Importante è non ripetere l’errore e superare velocemente qualsiasi delusione che ci colpisce.
        Quando non si trova da soli la soluzione a un problema, basta cercare l’aiuto di chi ne sa più di noi.
        Il mondo è pieno di esperti in qualsiasi campo dello scibile umano.
        Non temere di chiedere aiuto quando sei in difficoltà.
        Nicola

  2. TADS ha detto:

    ciao vecchia volpe,
    auguroni per un 2016 carico di gratificazioni

    io penso tu sia troppo severo con te stesso, in fondo l’unico ingegnere che è riuscito a diventare un grande filosofo e scrittore è Luciano De Crescenzo ma quelli erano altri tempi, soprattutto vi erano ancora immensi spazi per emergere. Io penso tu debba essere soddisfatto e fiero del gruppo che sei riuscito a creare qui sul blog, persone che ti apprezzano con sincerità. Già questo è un grande successo.

    buona giornata Nicola

    • Nicola Losito ha detto:

      Cosa dirti TADS?
      Ancora una volta ho sbagliato. Era mia intenzione scrivere un post spiritoso che raccontasse il mio stato d’animo attuale (sono decisamente allegro e pimpante, pur con due costole rotte per una stupida caduta in bicicletta) mentre è venuto fuori una specie di noioso lamento che non corrisponde in nulla al mio presente. Va tutto bene e ho pure ricevuto bei regali a Natale! Spero che la mia risposta possa rassicurarti e rassicurare eventuali altri amici e amiche che leggeranno questo post.
      Un cordialissimo saluto e a presto.
      Nicola

  3. tachimio ha detto:

    Sagace deduzione quella di Confucio.E sempre notevole la tua ironia che lascia spazio a risate incontenibili, soprattutto quando si legge di quell’ospite inatteso.Un buon inizio caro Nicola. Un abbraccio con ancora stampata sulla mia faccia una risata. Isabella

  4. SISSA ha detto:

    BEN TORNATO! SEI ANCHE IN GRAN FORMA A QUANTO LEGGO! HO SOLO QUALCHE DUBBIO SULLE BRANCHIE DELLA SCIENZA. NON E’ CHE POI VENGONO ANCHE LE PINNE E LE SQUAME?
    E’ SOLO PER FARTI RENDERE CONTO CHE NON NE ESCI PROPRIO PIU’: SEI DESTINATO A SBAGLIARE, ANCHE SE CITI CORRETTAMENTE IN LATINO, ESATTAMENTE COME TUTTI GLI UMANI E IN PARTICOLAR MODO COME ME, QUANDO MI SCAPPA LA VOGLIA DI PRENDERTI IN GIRO!!!!!
    SE TI PUO’ FAR PIACERE STO SORRIDENDO E DATO CHE SONO PERSUASA DI ESSERE UN MAESTRO NEGLI SBAGLI CHE PUO’ INSEGNARE MOLTO … ECCO FORSE CONFUCIO E’ STATO BUONO A DARE DELL’IMBECILLE AL COSTUI DEL SUO PROVERBIO. CREDO PERCIO’ DI MERITARE UN DIVERSO EPITETO, MOLTO IN VOGA A MAGONZA, CON CUI FA RIMA.
    CIAO
    SISSA

    • Nicola Losito ha detto:

      Carissima Sissa,
      vedi che ho fatto bene a sceglierti come mia editor preferita! Tu sei capace di scovare i tanti svarioni lessicali che derivano dalla mia notoria scarsa conoscenza della lingua italiana. Solo io potevo confondere i rami della scienza con l’organo respiratorio dei pesci… 😀
      Perciò lascerò in evidenza nel post l’errore di scrittura a eterna constatazione della mia crassa ignoranza. La mia e la tua bravura in campo letterario, oggi ignote ai più, verranno riconosciute in altri tempi e in altre sedi. Quello che adesso ci salva è l’ironia in cui, a volte, siamo maestri. 😉
      Un forte abbraccio e a presto.
      Nicola

  5. Giusyna ha detto:

    Nicola, sii un po’ più indulgente con te stesso, una persona che nella vita ha fatto molte cose, ha avuto interessi vari, ha dato e ha ricevuto. A me pare già un bel conseguimento. Ok, niente Nobel e niente Oscar, ma va bene anche così. Credo che fama e gloria siano concetti sopravvalutati. Fuffa che copre cose più importanti. Gioisci di quel che hai avuto e goditi tutto quel che ancora verrà. Un abbraccio e buon proseguimento 🙂 🙂

    • rpapac ha detto:

      Se questo ti può consolare il tuo blog ha più successo del mio anche se il mio proprio come il tuo lo leggono. Lo so dalle statistiche. So anche che cosa leggono e la provenienza dei miei lettori e lettrici. Non commentano molto, nel tuo sì, ma io vado avanti. Non si sa mai. Ho concluso in bellezza il 2015 e non me lo aspettavo. Il 2016 è iniziato bene, speriamo continui così. Abbiamo una cosa in comune comunque: entrambi volevamo diventare scrittori famosi. In realtà grazie al blog un po’ di fama ce l’abbiamo. I libri? Bisogna aspettare e poi chissà…

      • Nicola Losito ha detto:

        Vedo che anche tu hai colto nel post odierno una vena noiosamente recriminatoria nei confronti di un mio passato descritto come non molto brillante. In realtà, in quella frase latina che ho citato all’inizio, era già evidente il taglio ironico che volevo dare alle mie parole. Sia chiaro che, pur con i suoi alti e bassi, sono soddisfatto di ciò che la vita mi ha regalato fino a questo momento.
        Il successo? Fa piacere, ma, alla mia età, conta poco o nulla.
        Cordiali saluti.
        Nicola

    • Nicola Losito ha detto:

      Bentornata, cara Giusy!
      Come faccio a essere indulgente con me stesso quando, volendo essere ironico, risulto invece pateticamente piagnucoloso? La disamina del mio passato (che non rinnego affatto) doveva essere spiritosa e invece…
      Vabbè, prometto di fare meglio in futuro! 😀
      Contraccambio di cuore l’abbraccio.
      Nicola

  6. rpapac ha detto:

    Ti demoralizzi troppo. Io non lo farei se fossi in te. La cacca di cane? Porta bene se la pesti anche se io a queste cose non ci credo. E tu ci sei andato sopra? Buon Anno e beviamoci sopra!

    • Nicola Losito ha detto:

      Il post era ironico nelle intenzioni. Ma non tutti l’hanno interpretato in questa maniera. La prossima volta cercherò di essere più spiritoso. 😀
      La cacca non l’ho pestata per un pelo, ma stavano per pestarla gli ospiti che sono arrivati sul tardi.
      Per non avvantaggiare nessuno ho subito pulito l’ingresso… 🙂
      Ciao.
      Nicola

  7. sguardiepercorsi ha detto:

    Auguri, Nicola! Mi sembrano ottimi propositi per quest’anno…
    In alto i calici, un brindisi a quel che sarà! 🙂

  8. ili6 ha detto:

    Tantissimi auguri anche a te di buon anno nuovo.
    E continua così, continua a “sbagliare”, se questo significa continuare a godere di una famiglia e di tanti amici, anche virtuali, Viaggiare (con la V maiuscola), scrivere (che vuol dire incuriosirsi, informarsi, approfondire, creare, inventare, fantasticare, emozionare, etc…), scherzare di sè, ironizzare delicatamente, ascoltare, leggere, andare in bici, passeggiare in campagna, e tanto altro.
    🙂

    • Nicola Losito ha detto:

      Davvero belli e profondi i tuoi auguri per l’anno appena iniziato!
      Se fossi stato più bravo a scrivere è questo che avrei dovuto dire nel post odierno, risultato invece, a detta di molti, un pochino triste.
      Mi scuso e prometto di esprimere meglio in futuro il mio reale stato d’animo. 😉
      Un caloroso saluto a te e famiglia.
      Nicola

  9. stravagaria ha detto:

    Caro Nicola, buon anno! A sbagliare siam bravi tutti, non prendertene eccessivi meriti, suvvia! 😉 però il proposito di leggerezza è molto saggio e lo prendo volentieri in prestito 🙂

    • Nicola Losito ha detto:

      Lo so, lo so, cara Viv. E’ proprio questione di carattere. Adoro prendermi il merito delle cose (sbagliate) che faccio, altrimenti come posso ben figurare con gli amici quando racconto le mie avventure/disavventure? 😀
      L’ultima mia cretinata in ordine di tempo è una caduta da bicicletta qualche giorno prima di Natale, una caduta così stupida solo io potevo farla! Mi sono rotto due costole e solo oggi posso dire di essere quasi ritornato fisicamente a posto. Volevo tradurre questa mia recente (dis)avventura in un racconto del tipo “La sedia infame”, quando, per mia sbadataggine, due anni fa mi ruppi un braccio, ma stavolta mi sono vergognato della mia inettitudine e così ho glissato su tutta la faccenda ed ho prodotto, in sua vece, il post che hai appena letto dove volevo essere spiritoso ma pare che non ci sia riuscito granché.
      Spero di farmi perdonare continuando in futuro il resoconto del mio viaggio in Perù e pubblicando le strisce della mia amatissima e bellissima Betta. 😉
      Di nuovo tanti cari auguri per un lieto 2016 a te e famiglia!
      Nicola

  10. Barbara ha detto:

    Nicola, sei grande!! e nel tuo racconto autoironico sei stato dolce e struggente.
    Viene subito voglia di tenerti sotto l’ala (Chicca permettendo).

    Poi, come rilevato simpaticamente da Sissa, hai saputo citare gli organi respiratori dei pesci, non sarebbe stato correlato alla tua classe, infatti, parlare di quelli sessuali. Signore anche in questo.

    Tanti cari auguri di un sereno 2016!!!

    Barbara

    • Nicola Losito ha detto:

      Carissima Barbara, sarà un piacere immenso venire a ripararmi sotto la tua ala protettrice, visto che ultimamente sono risultato pericoloso per la mia stessa incolumità!
      Chicca ne sarà felice, visto che mi considera un peso ormai insostenibile. Poi, però, non lamentarti della mia conclamata inefficienza… 😀
      Grazie per il complimento. Io dico sempre che signori non si nasce ma si diventa rubando a destra e a manca. 😉
      Bacioni e buone e calde vacanze a te e a Sergio.
      Nicola

  11. tramedipensieri ha detto:

    Buon anno Nicola!
    Sempre a lamentarsi per finta …eh…
    🙄😂🙄

    Auguri, chissà che quest’anno non sia l’anno vincente per gli scrittori bravi e simpatici!
    Ciao
    .marta

    • Nicola Losito ha detto:

      Buon 2016 anche a te, cara .marta!
      Ecco, io mi lamento per amore di discussione, perché noi uomini, sebbene fortunati, non siamo mai contenti delle vette (cime tempestose) che abbiamo raggiunto. Ci manca sempre una montagna più alta dell’Everest da conquistare.
      E poi, da quel che leggo nei commenti, l’ironia mal condotta fa tenerezza… 😀 😀
      Vabbè, la prossima volta sarò più chiaro nelle mie divagazioni di inizio anno.
      Bacio le mani, simpatica fanciulla, perché, a causa delle mie costole rotte, non posso abbracciarti. 😉
      Nicola

  12. Ciao Nicola e Felice Anno Nuovo!

    Ho letto con grande attenzione il tuo post.

    Io non penso che tu abbia sbagliato qualcosa nella tua vita. Hai solo ottenuto risultati diversi da quelli sperati.

    Inoltre, sei giovane e hai tanto tempo davanti a te per ottenere ottimi risultati.

    Mi raccomando se vuoi vederli stai attento quando vai in bici.

    Un abbraccio,

    Federico

    • Nicola Losito ha detto:

      Caro Federico,
      mi piace il tuo commento, in effetti me lo dicono in tanti che sono giovane… dentro. 😀
      Fuori lo sono un po’ meno.
      Riguardo ai risultati, devo ammettere che poteva andarmi peggio. Quanto al carattere, forse mi manca solo un po’ di saggezza, tipo non salire su una bici su un sentiero con brecciolina sul fondo…
      Ricambio con simpatia l’abbraccio.
      Nicola

  13. ventisqueras ha detto:

    he he he, la tua ironia m’incanta!…ma lo sai chi sono coloro che sbagliano davvero e che sono pure incorreggibili? tutti quelli che non se ne accorgono 🙂
    voglio scusarmi per non essere passata prima per farti gli auguri per il nuovo anno, ero un po’ distantuccia e pure con il Pc in tilt, dai sono scusata no?
    un caro saluto a presto

    • Nicola Losito ha detto:

      Cara Ventis,
      sono sempre felice quando vieni a trovarmi. Non ha importanza il quando. Io sono un “incorreggibile” tuo ammiratore e in questo caso, di sicuro, non sbaglio. 😉
      Arrivederci presto nel tuo blog.
      Nicola

  14. Teresa Ingrascì ha detto:

    Ciao! la tua ironia è salutare! vedrai che ti verrà voglia di iniziare una nuova esperienza….dopodiché dirai che anche quella non corrispondeva alle tue aspettative…. siamo fatti così!

    • Nicola Losito ha detto:

      Ciao, cara Teresa.
      Sono in attesa di nuove ispirazioni, infatti. Così all’inizio del 2017 avrò qualcosa di nuovo di cui lamentarmi. Ma sempre con ironia. 😉
      Cordiali saluti a te e a Beppe.
      Nicola

  15. Buongiorno e buon anno (con un po’ di ritardo)!

    Errare è umano, perseverare nel percorrere “pezzi di vie errate” invece (oltre che diabolico, s’intende) è interessante, istruttivo e persino divertente talvolta. Da ognuno di questi vagabondaggi si ritorna interiormente più ricchi (ma forse è solo la scusa che mi racconto per aver errato molto ;-)).

    Simona

    • Nicola Losito ha detto:

      Grazie, cara Simona.
      Non è una scusa, ma sbagliare è il vero sale della vita. Chi non sbaglia non impara, diceva mia nonna, cercando di frenare mio nonno che mi stava rincorrendo con un bastone dopo una mia grossa marachella… 😀
      Un cordiale saluto.
      Nicola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...